Comitati di frazione

I COMITATI DI FRAZIONE

 

Ai sensi dell’art. 62 dello Statuto e dell’art. 13 del regolamento degli istituti di partecipazione sono istituiti i Comitati di Frazione, al fine di favorire la comunicazione tra le istituzioni e la cittadinanza, e la segnalazione tempestiva di particolari problematiche presenti sul territorio.

 

I Comitati di Frazione sono eletti sull’intero territorio comunale secondo la suddivisione del territorio stesso come individuata nella planimetria allegata e precisamente:

Frazione Bernate-Boschi                               così come evidenziata in verde

Frazione Cà - Cà Bianca                               così come evidenziata in blu

Frazione Bruno                                              così come evidenziata in giallo

La restante parte del territorio, denominata “Centro Storico”, è suddivisa in due parti denominate “Arcore nord”, così come evidenziata in marrone nella planimetria allegata ed “Arcore sud” così come evidenziata in rosso nella precitata planimetria.

PLANIMETRIA

 

Ogni Comitato di Frazione, composto da soli residenti della relativa frazione, è composto da un numero massimo di 5 componenti, ad esclusione del Comitato di Frazione Cà - Cà Bianca che è composto da un numero massimo di 7 componenti, di cui n. 2 in rappresentanza della Frazione Cà Bianca e del Comitato di Frazione Bernate - Boschi che è composto da un numero di 7 componenti, di cui n. 2 in rappresentanza della zona Boschi”.

                                      

Sono organi dei Comitati delle singole Frazioni:

  • Il Comitato di Frazione
  • Il Presidente ed il Segretario

 

I Comitati sono portatori all’Amministrazione comunale delle indicazioni fornite e/o delle esigenze della popolazione ivi residente nell’ambito dell’unità del Comune.

 

I Comitati di Frazione hanno competenza relativamente alla proposizione di pareri e proposte di propria iniziativa non vincolanti su:

  • questioni di carattere generale relative al territorio di competenza;
  • piani urbanistici e viabilistici ed alla formazione del P.G.T. e/o sue varianti interessanti il territorio di competenza;
  • realizzazione di opere pubbliche nel territorio di competenza;
  • bilancio annuale di previsione;
  • manifestazioni culturali e sportive sul territorio di competenza;
  • questioni di carattere sociale ed ambientale relativealterritorio di competenza;
  • adozione e/o modifica di regolamenti comunali, compreso il presente regolamento;
  • organizzazione e/o promozione di manifestazioni di carattere culturale, ricreativo, sportivo, ecc., legate al territorio di competenza.