Geologia del territorio

GEOLOGIA DEL TERRITORIO

La pianura Lombarda a nord di Milano e' costituita da terreni fluvioglaciali deposti nell'ultima fase glaciale wurmiana e dai depositi morenici delle colline della brianza.

 

In particolare il territorio del comune di Arcore ,compreso fra il corso del fiume Lambro e della Molgora e' sviluppato su terreni fluvioglaciali,terrazzarti,deposti durante l'attivita' antica e recente dei corsi d'acqua sopra citati ; sono percio' riconoscibili da nord a sud:

  • Il morenico Mindel-ghiaie e limi fortemente ferrettizzati
  • Il fluvioglaciale Mindel-ghiaie e argille
  • Il fluvioglaciale Riss-ghiaie e sabbie
  • Il fluvioglaciale Wurm-ghiaie e sabbie

oltre ai depositi fluviali dei greti attuali. 

 

IDROGEOLOGIA

Le acque sotterranee risultano distribuite nel seguente modo:

  • Prima falda: e' caratterizzata da un tetto costituito dal livello di argille limose gialle che rappresentano per la scarsa permeabilita' un ottima barriera protettiva per le falde piu' profonde.
  • Seconda falda: Costituita da diversi livelli porosi mediamente a 60/70 metri.
  • Terza falda: Falda posta mediamente a circa 85 metri.
  • Quarta falda: A profondita' superiore ai 90 metri dove ovviamante vi sono acquiferi con piu' alte garanzie di idropotabilita'.

 

POPOLAZIONE

L'andamento demografico sul territorio del comune di Arcore ha subito un progressivo e costante incremento dal dopoguerra, 5.552 unita' del 1946 per arrivare a 17.941 del 2016. Questa crescita ha avuto negli anni 60/70 un incremento considerevole dovuto alla trasformazione che il nostro comune ha subito passando da paese agricolo a centro di forte presenza industriale e artigianale.

In particolare nel 1963 la frazione di Bernate e' passata dal Comune di Usmate al Comune di Arcore apportando 1.021 nuovi cittadini.

  • Superficie del territorio: 9,23 Km²
  • Abitanti: 17.941 (31/12/2016)